Home Chiama | Scrivi

News

Revisione classamento/rendita catastale: obbligatoria una dettagliata motivazione

Il nuovo classamento adottato ai sensi della L. n. 311 del 2004, art. 1, comma 335, soddisfa l'obbligo di motivazione solo se, oltre a contenere il riferimento ai parametri di legge ed ai provvedimenti amministrativi su cui si fonda, consente al contribuente di evincere gli elementi che, in concreto, hanno inciso sul diverso classamento, ponendolo in condizione di conoscere le ragioni specifiche che giustificano il singolo provvedimento di cui è destinatario, seppure inserito in un'operazione di riclassificazione a carattere diffuso.

Cedolare secca e uso foresteria

Per la Commissione Tributaria Regionale Emilia Romagna la locazione ad uso “foresteria” non esclude l’applicazione per il locatore del regime agevolativo della cedolare secca (Sentenza n. 1236 del 20 giugno 2019).

Servitù su immobile condominiale: opponibile all’acquirente solo se trascritta o conosciuta

La trascrizione di disposizioni regolamentari che stabiliscono limiti alla destinazione delle proprietà esclusive necessita della menzione di tutte le distinte unità immobiliari, ovvero ciascuno dei reciproci fondi dominante e servente. In caso contrario valgono soltanto nei confronti del terzo acquirente che ne prenda atto in maniera specifica nel medesimo contratto d'acquisto.

clear
Iuris Hub - Network legale Roma